header image 2
   

Zapper in evoluzione

Settembre 2nd, 2008 · 5 Comments

Gli americani sono sempre avanti in questo genere di cose, bisogna onestamente dargli atto. Andando a leggere i vari forum popolatissimi da coloro che usano apparecchi a biofrequenza come zapper ed affini si scopre che negli USA ci sono in commercio una marea di zapper diversi, piu’ di una ventina, con singola, doppia, tripla frequenza, due o quattro frequenze insieme, piu’ o meno armoniche, piu’ o meno corrente erogata, chi usa frequenze basse, chi alte, ecc.

I costruttori di questi apparecchi spesso si scontrano per far apparire il loro zapper piu’ evoluto, piu’ efficace, oppure attaccano gli altri per il fatto che costano troppo e cosi’ via.

In questo gran marasma ho cercato di estrapolare cio’ che mi sembrava piu’ interessante ed ho trovato un apparecchio chiamato “Harmonic Quad Zapper”, dove l’inventore, il Dott. James Overman (dottore, naturopata ed erborista, non medico in senso classico) ha messo insieme quattro zapper con quattro frequenze diverse, approssimativamente da 100 Hz fino a quasi 1 MHz che lavorano in sinergia fra loro. L’onda in uscita quindi e’ una sola, ma composta da quattro frequenze singole.

Leggendo i feedback da chi ha usato questo zapper, ho trovato pareri piu’ che positivi anche se pochi in numero in quanto questo apparecchio e’ abbastanza nuovo. Sto scrivendo email per avere piu’ informazioni.

Un altro zapper di cui si parla molto in USA e’ l’Ultimate Zapper di Ken Presner che, manco a dirlo, lui presenta come il miglior zapper sulla faccia della Terra. In questo caso molti sono i pareri positivi sui vari forum ma anche qualche nota negativa, dovuta dal fatto che questo non aggiunge molto ad uno zapper classico a singola frequenza, esso lavora solo sulla frequenza di 2500 Hz, ma con un Duty Cycle pari al 100% che dovrebbe essere 2 volte piu’ penetrante, ma non ha molto altro di significativo ed il prezzo e’ un poco alto , circa 170 dollari.

La cosa che mi ha impressionato e’ la tabella di comparazione che ha pubblicato Presner, dove lui compara (sempre a suo favore ovviamente) il suo Ultimate Zapper con ben ventiquattro altri zapper presenti nel mercato statunitense.

Tags: biofrequenze

5 responses so far ↓

  • 1 Stefanop // Feb 8, 2012 at 13:34

    Salve sono neofita dei protocolli Clark
    cercando di orientarmi ho letto su un sito concorrente, che l’Ultimate Zapper
    non rispetta le indicazioni Clark e sarebbe costruito con componenti
    troppo economici per il suo costo..
    Cosa ne pensi del PARAZAPPER CC1 sempre made in Usa??
    Grazie

  • 2 Mauro Recchia // Feb 8, 2012 at 13:52

    Ciao.

    Diciamo che non ci vuole una tecnologia spaziale per fare uno Zapper, con 20-25 euro di componenti ci si può fare uno zapper a doppia frequenza se uno ne è capace.

    Parazapper è un nome che conosco, secondo me puoi fidarti, ma se devi fare un paragone fra gli zapper, devi vedere cosa danno in più, quali sono le singole caratteristiche.

  • 3 stefanop // Feb 9, 2012 at 16:22

    Ciao,
    questa comparazione mi sembra interessante anche se datata..http://barbfeick.com/Zapper/product_reviews.htm

  • 4 Gabe Andrei // Set 12, 2012 at 21:15

    Salve sono neofita anche io, volevo sapere cosa ne pensi dell’ Autozap 5 comparato con i nostrani Z4 o Z6. Ti ringrazio

  • 5 Mauro // Set 13, 2012 at 15:59

    Beh, è chiaro che le tecnologie con gli anni vanno avanti, ma hai trovato spiegazioni del come fanno a dire che l’Autozap fa in 5 minuti quello che uno zapper tradizionale fa in un’ora?